La Salle – Monserrato (Cagliari)

La Salle – Monserrato (Cagliari)

Fratelli delle Scuole Cristiane
Scuola Primaria Paritaria
Casa del Fanciullo "E.Pintus"

 
 
 
 

Inizio Anno Scolastico 2017/2018 – circ. n° 35 2017

Chiusura ufficio Segreteria e Direzione il giorno 5 Luglio 2017 – Circ. n° 34

Consegna schede di valutazione e certificazione delle competenze per la classe 5^

I documenti verranno consegnati alle famiglie tutti i giorni dalle ore 9:00 alle ore 12:00 – dal lunedì al venerdì a partire dal giorno 26 giugno sino al 07 luglio 2017. 

  • firma scheda di valutazione (originale) – compresa scheda originale di religione
  • firma copia delle schede di valutazione per la scuola – compresa copia della scheda di religione

      N.B. Per opportuna conoscenza, vengono consegnate alle famiglie:

  • copia della scehda di valutazione
  • copia della scheda di religione
  • copia dela certificazione delle competenze

 

BENEDETTE VACANZE

A cura di Fratel Giuseppe Eusepi

Finalmente l’estate è arrivata: tempo delle vacanze per tutti noi: famiglie, insegnanti e alunni.
I nostri esperti, in materia, ci dicono che dedicare del tempo lontano dal lavoro, dalla scuola, dallo stress di una vita molto impegnata è cruciale per rivitalizzare la nostra salute.
Allora tutti d’accordo; prendersi una pausa dal lavoro è di fondamentale importanza per il nostro cervello che ha bisogno di concedersi delle pause e solo quando non è ossessionato da impegni e scadenze riesce a partorire le intuizioni migliori.
Noi crediamo che anche le vacanze scolastiche siano altrettanto importanti per rilassare gli stanchi neuroni dei nostri affaticati alunni, rendendo la loro mente più efficiente e creativa. Evidentemente non siamo d’accordo con coloro che credono che i ragazzi più stanno in vacanza e più diventano somari, dimenticando quello che hanno studiato e tornando di nuovo a scuola estremamente distratti e svogliati. Nei mesi estivi i ragazzi possono stare benissimo senza maestri e professori, godendosi di più i propri genitori!
Dobbiamo essere pronti a dare ai nostri alunni in vacanza la più ampia libertà di seguire, nei limiti della possibilità, i loro hobby, i loro desideri, le loro fantasie. Stare il meno possibile in casa e il più possibile all’aria aperta! Purtroppo però oggi per molti bimbi le possibilità di crescere a contatto diretto con la natura sono poche, per questo dovremmo cercare di insegnare loro il fascino e la magia che la natura rappresenta, per farli crescere con una maggiore consapevolezza.
E riguardo al tempo da trascorrere davanti alla televisione o a giocare ai videogiochi? Non si può vietare loro di usufruire di moderni passatempi, ma pretendere che li adoperino con moderazione.
E per i compiti assegnati dai solleciti insegnanti, al fine di non fare dimenticare agli amati alunni troppo la loro scuola? Beh, tolleriamoli, ma assegnarli in modo che non procurino eccessiva ansia e preoccupazione non solo agli alunni, ma anche ai genitori e nonni.
Frequentare il Campus estivo, con un buon progetto educativo, dove essi hanno la possibilità di giocare, ma anche di imparare e di socializzare con altri coetanei? Potrebbe essere una buona scelta soprattutto per i genitori ancora occupati nel lavoro. Però bisogna assolutamente evitare che lo spazio dell’estate diventi un proseguimento della scuola: tutto deve essere organizzato in chiave ricreativa e non competitiva.
Sarebbe molto bello e proficuo anche che i genitori incoraggino i lori figli a leggere da soli qualche bel libro, magari premiarli per ogni libro letto, passare qualche momento libero a leggere con loro. Leggere dovrebbe essere per un bambino un piacere, uno svago, un tesoro da scoprire. Si dice che”chi legge ha il mondo in tasca”.
Infine non dobbiamo dimenticare che il fine della nostra Scuola lasalliana è di garantire un’educazione umana e cristiana ai nostri alunni. Se sfogliamo le prime pagine della Bibbia, l’autore sacro, con il suo linguaggio simbolico, ci dice che Dio, dopo aver operato per sei giorni per creare la terra, il settimo giorno si riposò. L’immagine di Dio simile ad un artefice, che si riposa dopo il lavoro di sei giorni operosi, non deve in nessun modo far sorgere il sospetto di una fatica, o peggio ancora, di una stanchezza nel Creatore, ma ci deve insegnare che abbiamo un’anima che non va in vacanza!
Raccomandiamo vivamente ai nostri insegnanti di ricordare ai loro alunni, che i loro angeli non hanno bisogno di vacanze, ma che sono sempre vicino a loro per proteggerli da ogni pericolo.

APERTURA UFFICI NEL PERIODO ESTIVO – Circ. n. 33, giugno 2017

IL MESE DI MARIA

Ed eccoci al mese di maggio! La natura sembra risvegliarsi come da un lungo sonno invernale, i virgulti sbocciano sugli alberi e i fiori nei giardini, le giornate si allungano, il sole sorge presto e tramonta tardi. Ma, per noi cristiani, questo bel mese è anche motivo di gioia perché il tripudio esteriore della natura è il miglior accompagnamento della nostra devozione alla madre di Dio e madre di tutti noi.
Dedicare il mese di maggio, chiamato anche mese dei fiori alla SS. Vergine, è una devozione popolare radicata da secoli. Milioni di persone partecipano, in questo mese, a pellegrinaggi, ai santuari mariani, recitano preghiere speciali in onore della Madonna e le fanno dei doni, sia spirituali che materiali. Nel nostro Paese, inoltre, nel mese di maggio si celebra la Festa della Mamma, che ci ricorda che abbiamo anche una madre nel Cielo.
Credo che non ci sia bisogno di domandarci il perché di questa universale devozione. Dal privilegio di essere “Madre di Dio” derivano poi tutti gli altri con cui la Chiesa onora la Madonna: quella di essere immune dal peccato fin dal suo concepimento e di essere assunta in cielo in anima e corpo. Sappiamo, però, che tutti questi privilegi non sono concessi per allontanare Maria da noi, ma al contrario per renderla vicina; infatti, essendo totalmente con Dio, questa Donna è vicinissima a noi e ci aiuta come madre e come sorella. More »

Calendario del mese di Giugno